Franco Dompé si appassiona allo sport fin da giovane. Negli anni universitari partecipa a gare di canottaggio, nuoto, atletica leggera e rugby. Ma è nel 1936, a Cortina d’Ampezzo, che conosce la sua grande passione: il bob. Questa disciplina sportiva, all’epoca praticata solo in Nord Europa, avrà di lì a poco un ruolo decisivo nella vita del futuro imprenditore.

Bob bianco/nero

È il 9 gennaio del 1937, quando, durante un allenamento, Franco esce violentemente di pista con la sua guidoslitta. Il terribile incidente gli costa un lungo ricovero in ospedale e due anni di interventi chirurgici. Ma non solo. Nel corso della lunga convalescenza, fra un viavài di dottori e atroci sofferenze, Franco matura la volontà di costruire un’azienda dedicata alla cura delle persone, cosa che farà nel 1940 fondando la Dompé farmaceutici.

Dompé Farmaceutici - all'avanguardia della ricerca

Vero pioniere del bob in Italia, Franco continua a cimentarsi in questo sport anche dopo lo sfortunato episodio. Al termine del conflitto mondiale, è fra i fondatori del Bob Club Cortina e nel 1950 partecipa con la Nazionale italiana ai campionati mondiali, classificandosi 6°. Due anni dopo, a 41 anni, raggiunge l’apice della sua carriera sportiva gareggiando alle Olimpiadi invernali di Oslo.

Bob a colori

Nel 1956, Franco partecipa nuovamente alle Olimpiadi, seppur in tutt’altra veste. Non potendo più dimostrare il suo valore in pista, si propone di organizzare con la sua azienda il servizio medicinali dell’evento sportivo, che quell’anno si svolge nella cornice dell’amata Cortina d’Ampezzo. Grazie a 28 furgoncini griffati con il marchio aziendale, i gruppi operativi, muniti di zainetti del pronto soccorso Dompé, assistono con efficienza gli atleti in gara nei vari comprensori sciistici. Un’esperienza, documentata dal cortometraggio Operazione S.O.S., che vale all’imprenditore un diploma di benemerenze del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e che influenzerà molto la strategia di comunicazione aziendale.

Da quel momento in poi, infatti, lo sport sarà uno dei grandi protagonisti della brand identity della casa farmaceutica, comparendo in molte pubblicità dei farmaci su Bellezza d’Italia, la rivista di svago rivolta ai medici, fondata da Franco nel 1947.

Olimpiadi - BDI n. 2, 1956